www.GrandeorientediRitoScozzeseAnticoeAccettato.it
 

GRANDE ORIENTE D'ITALIA DELLA MASSONERIA DI RITO SCOZZESE ANTICO ED ACCETTATO

   
    333  

- Dell'Ordine e del Rito in generale -

 

 
Degli aumenti di paga

381. Le promozioni dai gradi di Apprendista a Compagno, e di Compagno a Maestro, detti aumenti di paga, debbono essere giustificati: 1°, da una condotta irreprensibile, così nel mondo massonico, che nel profano; 2°, da una completa istruzione nel grado che si possiede; 3°, dalla età necessaria; 4,° dal decorso di un intervallo tra grado e grado.

382. Gli operai che desiderano aumenti di paga debbono farne domanda per mezzo del sacco delle proposizioni. La proposta può anche esser fatta da un Fratello di Loggia
e deposta nel sacco. Qualunque proposta di aumento di paga è inviata all'Officina del grado a cui si aspira. Ivi solo è permesso discuterla; e, quando l'esame risulti favorevole al petente, si farà luogo allo scrutinio. Per la concessione di qualsivoglia aumento di paga è necessario il concorso di due terzi di voti dei Fratelli presenti.

383. Generalmente deve correre un intervallo di tre anni tra i gradi di Apprendista e Compagno e di cinque tra quei di Compagno e Maestro. Questi termini possono essere minorati dalla Camera del grado, che il Fratello aspira ottenere, solo in favore di un Fratello di merito singolare, e di colui che sia per intraprendere qualche viaggio e rimanere assente per un tempo maggiore di quello che andrebbe a scorrere per essere promosso. Ma per niun titolo ed a nessun Fratello può conferirsi più di un grado nel medesimo giorno.

384. Un Apprendista non può divenir Compagno se non ha 21 anni, nè un Compagno può ascendere a Maestro se non ne ha 26 compiuti. La prima età è ridotta a 18 anni, e l'altra a 22 compiuti in favore de' figli dei Massoni.

385. Nessuna Loggia può conferir gradi a Massoni che essa non conti tra i suoi membri attivi, sotto pena di essere sospesa; ciò importa la nullità del grado conferito.

386. Un Massone che, su esclusiva autorizzazione del Governo dell’ Ordine, appartenga a più Logge, non può ricevere aumenti di
paga e di luce che nella sua Loggia madre, ove ricevette il suo primo grado superiore.

387. Ogni promozione è dotata di una tassa di cui il Fratello promosso verserà l'importo nelle mani del Tesoriere nel giorno medesimo della sua iniziazione al novello grado.

Delle agapi e banchetti

 
Per le Vostre richieste scrivete all'indirizzo segreteria@goirsaa.it
GRANDE ORIENTE D'ITALIA DELLA MASSONERIA DI RITO SCOZZESE ANTICO ED ACCETTATO
www.goirsaa.it